Carlo Squillante

Carlo Squillante 2017-09-25T00:25:54+00:00

Biografia

Nasce a Napoli; dal 1967 vive a Milano, dove lavora come manager di marketing e poi direttore creativo in agenzie di pubblicità. Da sempre autore di grafica e scritture umoristiche per l’editoria, lo spettacolo e la comunicazione commerciale, comincia giovanissimo a collaborare con il settimanale satirico Il Travaso, riviste scolastiche dei Fratelli Fabbri, Gialli e Urania di Mondadori, Tuttomare e Il Pungolo.
Nel 1975, per il Corriere dei Piccoli, crea Gennarino Tarantella, il primo personaggio italo-meridionale della testata e l’ultimo a essere raccontato con i classici versi ottonari. Per lo stesso settimanale crea anche Scarabocchio – storie a fumetti da colorare e scarabocchiare in libertà – e Forbicciotto – tavole verseggiate utilizzate per scopi pubblicitari.
Nel 1975 pubblica il libro “Playmanager”, personaggio a vignette che ironizza sui tic e i patatrac del menagement di stile statunitense: dal 1981 il Playmanager viene pubblicato anche su Espansione, mensile finanziario di Mondadori, dove apparirà per 6 anni, insieme a scritti umoristici di tema economico.
Dal 1987 comincia a collaborare con l’agenda Smemranda, sulla quale ancor oggi appaiono le sue vignette. Sue vignette e scritti umoristici vengono pubblicati anche da La Settimana Enigmistica, Topolino, Il Corriere della Sera, La Repubblica, Il Sole 24 ore, Mondo Economico, Fotografare, Pubblicità Domani, Lo Sbadiglio, Rivista di Alzheimer, Errepì di Radio Popolare, Penne, Calumet, eccetera.
Nel frattempo crea personaggi e vignette per la comunicazione commerciale di Fiat, Gilette, Nestlè, Perugina, Campari, Philips, Kraft, Milkana, kellogg’s, Quaker, Waterman, Paper Mate, Fisher Price, Touring Club Italiano, Ente Turismo USA, Lazzaroni, Schweppes, Despar, Ras Bank, IW Bank, Bayer, Searle, Essex, Rhöne Poulenc, Aventis eccetera.