DOCUMENTO PER LA CONFERENZA NAZIONALE DI ORGANIZZAZIONE del 26-27-28 giugno 2009

Per l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia si è aperta una nuova stagione.
In un Paese colpito da una grave crisi economica e sociale ove la destra al governo, forte della maggioranza elettorale, non solo alimenta una intollerabile revisione della storia con iniziative vergognose e provocatorie quali la proposta di legge che pretende di equiparare i partigiani ai repubblichini di Salò, ma tenta di occupare il potere in ogni campo, attivando pericoli per l’ordinamento dello Stato e la vita democratica, a volte inadeguata è l’azione dell’opposizione.
La crisi dei partiti, resa più acuta anche dai diffusi fenomeni di corruzione, è sotto gli occhi di tutti. Alimenta frustrazione in vasti settori della popolazione mentre violenze, intolleranze e razzismi allarmano e pongono a rischio la tenuta della convivenza civile.
In questa situazione difficile l’ANPI, con la sua limpida storia, per le sue idealità e l