Monumento di via Suore

/Monumento di via Suore
Monumento di via Suore 2017-11-21T15:15:42+00:00

 Questo monumento commemora i lavoratori delle ex-Officine Corni che sono morti nella lotta di Liberazione o per gli effetti del secondo conflitto mondiale. Intorno alla metà degli anni Novanta l’epigrafe originaria dello stabilimento non era più visibile: per evitare che gli uomini che erano ricordati in quell’elenco scivolassero nell’oblio, la Circoscrizione Crocetta e le associazioni partigiane e combattentistiche hanno promosso la costruzione di un memoriale di fronte al luogo in cui sorgeva la “Fabbrica Modenese Utensileria e Ferramenta Corni Bassani & C.”. Nel 1907 l’imprenditore Fermo Corni apre questo stabilimento per produrre componenti per le biciclette, chiavarde per le ferrovie, serrature e chiavi in serie. Dopo l’installazione di un forno per la fusione della ghisa malleabile, lo stabilimento arriva a occupare 300 operai e diventa uno dei principali centri produttivi della città. Già Presidente della Camera di Commercio di Modena, nel 1910 Fermo Corni diventa Cavaliere del Lavoro e comincia un percorso che lo porta ad aprire il primo istituto tecnico-professionale della città per la formazione di operai specializzati e a ricoprire altri importanti incarichi pubblici e culturali.

 

CIPPI PARTIGIANI