Monumento della Crocetta

/Monumento della Crocetta
Monumento della Crocetta 2017-11-21T15:01:08+00:00

 Questo monumento ricorda i partigiani e i resistenti della Circoscrizione Crocetta e sono morti nella lotta contro il nazi-fascismo. La lapide dedica la memoria ai “vendicatori della patria” e ribalta la retorica fascista dell’onore e della vittoria attraverso lo stile che ha caratterizzato i primi anni del dopoguerra. Tra il quartiere Sacca e Crocetta sorge la zona industriale di Modena: lì ha sede tutto il comparto siderurgico e metalmeccanico della città, formato dalle fonderie, dalle acciaierie e dalle officine (Orsi, Ferriere, Valdevit, Corni, Rizzi, Fiat ecc). Dal 1944 diventa, come San Damaso, Paganine, Madonnina e Mulini Nuovi, un quartiere con un forte radicamento delle formazioni gappiste. Il forte legame della Resistenza con il tessuto produttivo operaio della zona è testimoniato dalla scelta compiuta nel dopoguerra, dopo l’eccidio delle Fonderie Riunite del 9 gennaio 1950. I promotori del memoriale dedicato alla lotta di Liberazione decidono infatti di affiancare ai caduti partigiani i nomi dei sei operai morti sotto i colpi delle forze dell’ordine nella violenta repressione della manifestazione sindacale per consolidare l’asse ResistenzaCostituzione-Lavoro, che innerva l’identità e la partecipazione delle forze politiche e sindacali delle Sinistre nel dopoguerra.

CIPPI PARTIGIANI