Monumento ai Caduti di San Cataldo viale Storchi

/Monumento ai Caduti di San Cataldo viale Storchi
Monumento ai Caduti di San Cataldo viale Storchi 2017-11-21T14:47:22+00:00

 Questo monumento è stato inaugurato il 12 aprile 1970 per ricordare i partigiani e gli antifascisti di San Cataldo che sono morti nella lotta di liberazione. Il Comitato provinciale delle associazioni partigiane (ALPI, ANPI e FIAP) e il Consiglio di Quartiere della Madonnina hanno curato la ricostruzione del vecchio cippo. Questo monumento è l’unico della città che ricorda un antifascista morto prima della Seconda guerra mondiale, Sergio Golinelli, stroncato da una malattia nel 1932 mentre era al confino a Ponza. L ’altezza e la mole della struttura attuale catturano l’attenzione dei passanti e li inducono a riflettere sulla dedica, che campeggia sul lato della pista ciclabile. Le prime parole esaltano il sacrificio di coloro che «caddero impugnando le armi» nella guerra più sanguinosa e difficile del Novecento. I partigiani e le staffette hanno combattuto contro i tedeschi «per l’indipendenza nazionale» e contro la RSI «per una società di uomini finalmente liberi nella pace e nel lavoro. Fino a pochi anni fa, una piccola pietà di bronzo completava il monumento ed esprimeva la delicata sfumatura del dolore materno che si è diffuso in tutta la città con la morte dei giovani in guerra.

 

CIPPI PARTIGIANI