Villa Martuzzi di Vignola,

Sin dal dopoguerra, correva voce che nella famigerata villa Martuzzi di Campiglio di Vignola operò un reparto tedesco, che si rese responsabile di efferati delitti. Non era però mai stato accertato quale reparto tedesco avesse operato a Villa Martuzzi e le ragioni per cui aveva sostato in quella località. Si era sempre solo parlato dell’uccisone di 17 partigiani trucidati alla vigilia del Natale del 1944, i cui resti venero alla luce in seguito ad un bombardamento alleato nel marzo successivo.
Dall’istruttoria relativa alla strage di Marzabotto, che ha portato all’identificazione ed alla condanna all’ergastolo di nove componenti (tutti ufficiali e sottufficiali) del 16° battaglione SS. Panzer Aufklarung, comandato dal maggiore Walter Reder, della 16° divisione Granadier Raichsfurer SS, comandata dal generale Max Simon, ha permesso di accertare che un altro battaglione della stessa divisone, quello comandato dal maggiore (Sturmban