Programmi ricchi di iniziative, con la partecipazione attiva della scuola e di tutta la società civile. E le istituzioni pubbliche protagoniste.
folla
Le celebrazioni del 57° anniversario della liberazione hanno registrato ancora una volta la disponibilità aperta delle pubbliche istituzioni, in collaborazione con i rispettivi comitato permanenti per la memoria e le celebrazioni, nella elaborazione dei programmi che sono stati densi di iniziative. Dalle mostre documentarie, ai concerti, dalle proiezioni cinematografiche agli spettacoli teatrali, dalle gare sportive alle serate danzanti, è stato un crescendo di proposte che hanno coinvolto il mondo della scuola e l’intera società civile.
A Modena, il ciclo si è aperto il 21 aprile con il “Concerto Reload” al Teatro Storchi e l’inaugurazione, il 22 aprile, della mostra storica documentaria “La resistenza dei soldat