Così rinasce il neofascismo

fasciunz“Siamo molto preoccupati – ha commentato William Michelini, presidente dell’ANPI di Bologna – all’indomani di un ennesimo vandalico oltraggio contro cippi e simboli della resistenza o sedi di partiti ed organizzazioni antifasciste. Episodi di vilipendio alla memoria partigiana si ripetono troppo di frequente e intanto non passa giorno che qualcuno non voglia intitolare vie o strade a qualche gerarca fascista. Insomma, siamo in pieno revisionismo”.

Non possiamo non fare nostra la vibrata rampogna del compagno Michelini. Anche nella nostra città e in provincia è un susseguirsi di manifestazioni oltraggiose contro i simboli più amati della resistenza.

Dai ripetuti oltraggi al cippo dei caduti partigiani di San Damaso, agli sfregi alle lapidi dei caduti del parco Novi Sad ed ultimamente ai totem del Parco della Resisenza; dalle scritte insultanti e alle svastich