Sandro Cabassi? Nel dimenticatoio

//Sandro Cabassi? Nel dimenticatoio

Incredibile decisione del Presidente della Circoscrizione Uno

Niente commemorazioni ufficiali per Sandro Cabassi. Solo l’Anpi a rendere omaggio ad una delle figure più rappresentative della lotta di Liberazione cittadina e provinciale. Una decisione assunta da Roberto Ricco, presidente di centro destra della circoscrizione centro storico e alla quale l’Anpi ha risposto con una lettera aperta:
«Il Signor Presidente della Circoscrizione1 Centro Storico di Modena ha inaugurato bene il suo mandato! Ha disposto il 25 ottobre scorso, malgrado le sia stato richiesto dalla scrivente, di non rendere omaggio con una corona di fiori a Sandro Cabassi, vittima del fascismo, nel 65° anniversario della sua

morte. Non solo ha rotto una tradizione, ma ha dimenticato di essere presidente di una Circoscrizione del Comune di Modena, Comune insignito di Medaglia d’oro al valor militare. Questa decisione offende la memoria di un giovane intellettuale che ha dato la vita per liberare il nostro Paese dall’occupazione nazista, e per sconfiggere il fascismo e aprire la strada alla democrazia. L’Anpi di Modena non può non biasimare questa decisione.Le corone sul Cippo ricordo di Sandro Cabassi posto in via padre Candido, 40 (ex macello comunale) e sulla lapide in via Paolucci, dove è stato ucciso, sono state deposte a cura dell’Anpi domenica scorsa alle 10, e così sarà ogni volta che la Circoscrizione Centro Storico di Modena ed il suo presidente di centrodestra non riterranno di avere rispetto per i Caduti per la Libertà. Auspichiamo che il presidente ed il Consiglio di Circoscrizione ripensino la loro posizione per il futuro, anche in vista degli impegni che il 65° anniversario della liberazione del prossimo anno comportano». A lato la foto delle celebrazioni del 64° anniversario dell’eccidio fascista in cui perse la vita Sandro Cabassi.

2015-02-17T10:54:01+00:00