Le celebrazioni del 25 Aprile

//Le celebrazioni del 25 Aprile

Il programma delle iniziative a Modena e in provincia
A Modena parlerà Vasco Errani, presidente della Regione Emilia-Romagna

Modena Vasco-Errani
22 aprile: in mattinata deposizione di corone al Famedio di S. Cataldo, al Sacrario della Ghirlandina e alla lapide di Modena Medaglia d’Oro in Palazzo comunale.
Nel pomeriggio iniziativa culturale dei Celestini con Spettacolo teatrale al Teatro delle Passioni.
25 aprile: celebrazione della S. Messa in Duomo officiata dall’Arcivescovo Benito Cocchi con la partecipazione della Corale “L. Gazzotti”. Corteo aperto dalle autorità e dai Gonfaloni con il seguente percorso: corso Duomo, via Emilia, via S. Carlo, piazza Grande per la manifestazione conclusiva coi discorsi commemorativi. Il discorso ufficiale sarà tenuto dal presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani. Esibizione della Banda cittadina e interventi di studenti delle scuole medie superiori. Lancio di paracadutisti.
Nel primo pomeriggio avrà svolgimento nel campo comunale di atletica il XXV Trofeo Liberazione di atletica leggera.
Nei giardini pubblici concerto della Banda cittadina “A. Ferri” e giochi di attrazione per bambini e familiari.
Nella sala Truffaut (ore 15) proiezione gratuita del film di Pupi Avati “Aiutami a sognare”.

Carpi
La manifestazione centrale del 25 aprile sarà preceduta da una serie di iniziative che vanno dalle rassegne cinematografiche agli spettacoli teatrali, concerto rock, musiche e letture della resistenza, a partire dal 4 aprile fino al 24 aprile.
Venerdì 25 aprile, manifestazione popolare in Piazza Martiri con rito religioso, deposizione di corone e discorso dell’on. Pier Luigi Castagnetti.
Alle ore 14,45, “Mia cara madre” spettacolo teatrale con Ivana Monti e la partecipazione del Corpo bandistico di Carpi, Accademia di canto popolare “Reno” e Coro delle Mondine di Novi presso il Teatro comunale.
Alle ore 21 “Veglia della Resistenza”, spettacolo con canti popolari e della resistenza presso ARCI Giliberti.

Castelnuovo Rangone
In mattinata posa delle corone al monumento ai caduti di Montale e, successivamente, ai cippi dei caduti di castelnuovo Rangone. Seguiranno i discorsi celebrativi di Dante Ceppelli, presidente ANPI, Roberto Alperoli sindaco e Giancarlo Muzzarelli consigliere regionale. Per tutta la mattinata si esibirà il corpo bandistico di Riccò.
Dal 28 aprile al 3 maggio sarà aperta la mostra presso le scuole elementari, dai ragazzi di Villa Emma.
Nella mattinata del 28 aprile incontro dei partigiani con gli alunni di tutte le scuole nella sala consigliare.
Il 1° maggio 12ª edizione del trofeo “Gran Premio della Liberazione” di bocce. Nel pomeriggio inaugurazione del parco intitolato a Sandro Pertini in via Case Bruciate.

Formigine
Il programma ricalca il tradizionale appuntamento degli alunni delle scuole medie, rappresentanti del consiglio comunale, alla presenza del Sindaco sul tema dei “diritti dei fanciulli e l’inaugurazione della mostra “disegna ciò che vedi” nel loggiato del castello.
Ancora nel pomeriggio saranno protagonisti con la tradizionale biciclettata e la manifestazione di pesca.

MirandolaParacadute
L’amministrazione comunale ha in programma la posa di corone presso tutti i cippi dei partigiani caduti e la manifestazione in piazza con i discorsi commemorativi. Viene riproposto anche quest’anno giunto alla quarta edizione, il bando di concorso aperto a tutti gli studenti delle terze, quarte e quinte degli istituti scolastici superiori di Mirandola, sul tema “25 aprile, la nostra storia”. Ogni classe può partecipare con due elaborati letterali originali, oppure con una produzione multimediale. L’ammontare complessivo dei premi è di 3.000 Euro. La giuria selezionerà tre elaborati per ogni sezione, aggiudicando alla classe di appartenenza del primo elaborato classificato un premio di 450,00 Euro, alla classe de 2° premio 300,00 Euro e alla classe del terzo premio 250.00 Euro.

Castelfranco Emilia
Le celebrazioni avranno inizio nella mattinata di mercoledì 23 aprile con il corteo delle scolaresche per le vie cittadine accompagnate dal corpo bandistico e dopo un omaggio floreale al monumento ai caduti, indirizzi di saluto del Sindaco Fausto Galletti e di Claudio Silingardi.
Analoga manifestazione celebrativa, venerdì 25 aprile a Piumazzo con deposizione di corone al sacrario dei caduti presso il cimitero ed ai monumenti di caduti posto sotto la Torre ed al cippo che ricorda il sacrificio dei fratelli Artioli alla California.
Nella mattinata di venerdì 25, a Castelfranco, corteo accompagnato dal corpo bandistico e deposizione di corone alla lapide dei 75 caduti partigiani castelfranchesi.

Concordia sulla Secchia
Come tradizione, il 25 aprile a Concordia è caratterizzato da varie iniziative celebrative abbinate alla Festa dei Fiori, mostra-mercato di florovivaistica, si alternano la mostra del “Casalinghi di terracotta della nonna”, quella della lavorazione de ferro battuto, e quella di ceramiche. Per i più piccoli, allestimento di spazi verdi, un laboratorio di costruzione di aquiloni ed esposizione di opere realizzate dai bambini delle scuole locali sul tema “Concordia in Fiore”. Il tutto accompagnato da diverse proposte in chiave musicale.

Nonantola
Le manifestazioni celebrative saranno precedute da iniziative rivolte alle scuole e dall’inaugurazione della mostre “Manifesti di guerra della RSI”.
Lunedì 21 aprile, anniversario della liberazione di Nonantola, deposizione di corone al Sacrario dei Caduti e, nel primo pomeriggio biciclettata fra i cippi e i luoghi della resistenza. Seguiranno un raduno al Centro per la pace e l’intercultura Villa Emma ed il concerto dei Baraban “Vento di aprile”.
Nella mattinata di venerdì 25 aprile, corteo per le vie del paese con banda cittadina e deposizione di corone ai monumenti ai caduti e discorsi commemorativi del Sindaco Stefano Vaccari e Giampiero Rasimelli. Nel pomeriggio camminata a Villa Sorra.

Pavullo nel Frignano
Raduno delle autorità, associazioni e cittadini in piazza Cesare Battisti.
Seguiranno il corteo e la deposizione di corone al monumento dell’alpino, al cippo di viale Martini e dal monumento ai caduti di tutte le guerre in piazza Raimondo Montecuccoli. A conclusione della funzione religiosa, discorsi commemorativi del sindaco Vito Tedeschini e dell’assessore provinciale Andrea Casalgrande.

Sassuolo
Mostre, filmati, installazioni costituiranno le principali iniziative per ricordare l’inizio della resistenza e l’anniversario della liberazione.
Tra queste, la mostra documentaria sui militari italiani deportati nei campi di concentramento, la mostra filatelica sulla resistenza, video e mostra fotografica “Eravamo tutti uguali”.
La manifestazione commemorativa prevede il corteo per le vie cittadine, deposizione di corone ai caduti e discorsi commemorativi.

Vignola
Nella mattinata di venerdì 25 aprile, dopo i riti religiosi, il corteo per le vie cittadine, deposizione di corone in onore dei caduti. Iniziativa di studenti dell’istituto “P. Levi” con monologhi e poesie e concerto bandistico nel parco de Municipio. Seguiranno i discorsi commemorativi del sindaco Roberto Albani e dell’on. Paola Manzini. Pomeriggio e serata rock al Lavatoio comunale.

 

2017-09-25T00:26:19+00:00